Capire i relativi punti di forza e di debolezza delle schede grafiche non è facile. Oltre all'unità di elaborazione grafica stessa, è necessario considerare la memoria, i processori di flusso e altri componenti. Poi c'è la velocità di trasferimento dei dati, o "bitrate", del bus che collega la memoria della scheda al suo processore. Una volta presi in considerazione tutti questi aspetti, sebbene possa sembrare controintuitivo, una scheda grafica a 128 bit non è necessariamente migliore della sua controparte a 256 bit.

Funzione

Il bitrate di una scheda grafica si riferisce alla quantità di dati che la scheda è in grado di spostare tra GPU e RAM ad ogni ciclo di clock. Questo è un componente del throughput di memoria complessivo della scheda, o larghezza di banda. Una maggiore larghezza di banda consente alla scheda di disegnare sullo schermo più rapidamente e con una migliore risoluzione, ottenendo immagini più fluide e di qualità superiore.

Prestazione

La velocità effettiva effettiva o la larghezza di banda di una scheda grafica, misurata in gigabyte al secondo anziché in bit, dipende da una combinazione del bitrate del suo bus e della frequenza della sua memoria ad accesso casuale. Questo viene calcolato dividendo il bitrate per 8 per convertirlo in byte, quindi moltiplicando il risultato per la frequenza della RAM in megahertz. Ad esempio, una scheda grafica a 128 bit con 3.000 MHz di RAM ha una larghezza di banda di 48 GB / s. A parità di altre condizioni, una scheda a 256 bit ha il doppio di tale importo o 96 GB / s.

fraintendimenti

Sebbene sia vero che, a parità di condizioni, una scheda grafica a 256 bit offre il doppio della larghezza di banda della memoria della sua controparte a 128 bit, realisticamente, due schede grafiche non saranno separate solo dalla dimensione del bus. Altri fattori, come la quantità e la velocità della RAM, sono sempre in gioco. Per questo motivo, le carte dovrebbero sempre essere confrontate dalla loro larghezza di banda di memoria complessiva, mai dal loro bitrate.

usi

Le schede grafiche a 128 e 256 bit sono adatte per la stragrande maggioranza degli utenti. Sono più che adeguati per il computing di base, ma anche per i giochi economici e l'uso generale di pacchetti di grafica 3D come 3ds Max e Maya. Le schede di livello per gli appassionati rimangono a 256 bit, con solo le più potenti e costose schede a livello di prestazioni classificate a 320, 384 e, in rari casi, a 512 bit.

overclocking

Il bitrate di una scheda grafica è fisicamente limitato dal numero di pin del processore, quindi non può essere overcloccato come un processore. In altre parole, una scheda a 128 bit non può mai essere aumentata fino a quando non diventa una scheda a 256 bit. Poiché la larghezza di banda della memoria è un prodotto del bitrate e della frequenza RAM, tuttavia, è possibile aumentare il throughput complessivo di una scheda overcloccandone la RAM. E poiché il bitrate e la frequenza RAM non hanno altro scopo se non quello di contribuire alla larghezza di banda della memoria complessiva, qualsiasi aumento a uno è effettivamente un aumento per l'altro. Detto questo, l'overclocking RAM è sempre più efficace su schede con bitrate più alti. Un aumento da 128 MHz a una frequenza RAM di una scheda a 128 bit determina un ulteriore throughput di 2.048 GB / s. Se invece la scheda ha 256 bit, il guadagno raddoppia a 4.096 GB / s.