Decidere quando presentare il tuo bambino ai computer è una decisione che spetta a ogni genitore o famiglia caso per caso, ma come educatrice della scuola materna Dawn Cunningham dice a Tom's Hardware nel 2018, "All'età di 4/5 la maggior parte dei bambini ha le capacità motorie per manipolare un topo. "

Ragazza che lavora ad un computer portatile

Da qui a circa 7 o 8 anni - di nuovo, a seconda del singolo bambino - i bambini spesso iniziano a imparare le basi dell'informatica. Ma per lo sviluppo dei bambini, imparare a comunicare sulle loro interazioni può essere cruciale quasi quanto le interazioni stesse. Invece di entrare con interfacce grafiche, interfacce in modalità protetta DOS e linguaggi di programmazione complessi (gioco di parole), inizia con alcuni termini tecnologici fondamentali per costruire una base solida per i tuoi figli.

Definizioni computerizzate per gli studenti: hardware

Tra le definizioni di computer più elementari per gli studenti, sia a scuola che a casa, c'è il significato stesso di "computer". Sebbene i bambini che apprendono i computer possano già indicarne uno, devono sapere che un computer è un dispositivo che calcola e archivia i dati e può ricevere istruzioni da un essere umano.

Un modo semplice per ottenere un tot per ricordare la definizione di "tastiera" è quello di dire loro che è solo una lavagna piena di "tasti" (i piccoli pulsanti su cui sono scritti numeri, lettere e simboli). Mentre sei lì, ricorda loro che "home row" è dove le dita riposano naturalmente quando si digita correttamente una tastiera - i tasti sono "ASDF" e "JKL ;." Il "mouse" dovrebbe essere facile, poiché questo dispositivo di puntamento che usi con la tua mano sembra il corpo di una piccola creatura carina (di solito). Allo stesso modo, un "touchscreen" è solo uno schermo che tocchi per interagire con un computer o un gadget.

Un "monitor" è il pannello elettronico che il computer usa per mostrarci immagini e dati, ma va bene se lo chiami semplicemente "schermo". Non c'è molto bisogno di approfondire troppo gli interni così presto, ma potrebbe aiutare a sapere che un "disco rigido" è dove un computer memorizza i dati e una "CPU" o "unità di elaborazione centrale" fa la maggior parte del calcolo effettivo , fondamentalmente fungendo da cervello del computer.

Definizioni computerizzate per gli studenti: software

Insegna ai tuoi figli che le parti del computer che puoi effettivamente raggiungere e toccare fisicamente sono conosciute come "hardware" mentre i programmi, le app e i giochi che appaiono sullo schermo - che in realtà non sono oggetti duri - sono conosciuti come "software".

I bambini sono intelligenti e percettivi, quindi potrebbero notare che le immagini sugli schermi dei computer sembrano piuttosto diverse l'una dall'altra. Far loro sapere che questa potrebbe essere una differenza nei "sistemi operativi", che è il software di base incluso in un computer che contiene tutti gli altri software e ci consente di interagire con esso. Mentre i programmi sono gli strumenti che ci consentono di eseguire determinate attività, come navigare in Internet o giocare, vari tipi di "file" vengono utilizzati per archiviare dati come immagini, documenti scritti e canzoni sui nostri computer.

Definizioni informatiche per studenti: Internet

Invia un messaggio di prova per dimostrare che cos'è una "e-mail" e fai sapere a tuo figlio che si tratta di una sorta di messaggio che puoi inviare a qualcuno su Internet. "Internet", ovviamente, è l'enorme rete che collega computer (e telefoni, sistemi di videogiochi e così via) tra loro in tutto il mondo. Quando apriamo un "browser", che è un tipo di "software", "programma" o "app", possiamo vedere e condividere, o "navigare", se vuoi, cose su Internet. I "social network" sono siti e app che le persone usano per condividere parti della propria vita tra loro e rimanere connessi e "Wi-Fi" è un tipo di connessione Internet a cui accediamo attraverso onde radio invisibili.

Pensa a queste definizioni come a un trampolino di lancio e ricorda di soddisfare il tuo programma di termini informatici per l'esperienza di ogni bambino, quando possibile.