Molti webmaster e blogger si iscrivono con reti pubblicitarie online per pubblicare annunci pubblicitari sui loro siti e generare entrate. Gli inserzionisti pagano la rete pubblicitaria ogni volta che un visitatore del sito Web o un blog visualizza o fa clic sull'annuncio e la rete pubblicitaria paga una parte di questa commissione al webmaster o al blogger che ha visualizzato l'annuncio. Le reti pubblicitarie online come Google AdSense, Chitika e AdBrite addebitano agli inserzionisti annunci pubblicitari in diversi modi, incluso il costo per clic (CPC); costo per visualizzazione (CPV) e costo per mille visualizzazioni (CPM).

CPC, costo per clic

Molti inserzionisti scelgono gli annunci CPC perché pagano solo quando un visitatore del sito Web fa clic sull'annuncio per ulteriori informazioni o per acquistare un prodotto. Le tariffe degli annunci CPC variano a seconda della popolarità del sito Web o del blog e della concorrenza tra inserzionisti per lo spot pubblicitario. Ad esempio, il tasso CPC per un annuncio di servizi finanziari competitivo su un sito importante che attira migliaia di visitatori al giorno sarà molto più alto di un annuncio per un prodotto di nicchia su un blog personale.

CPV, Cost Per View

Le reti pubblicitarie online a volte offrono ai clienti la possibilità di pagare l'annuncio ogni volta che l'annuncio viene visualizzato su un sito Web. Un inserzionista può scegliere questa opzione se non è necessario che il visitatore faccia clic su un annuncio per acquistare un prodotto o visualizzare ulteriori informazioni. Gli annunci CPV potrebbero essere un'opzione realistica per un'azienda che vuole solo aumentare la consapevolezza generale del marchio attraverso un'ampia pubblicità online. Le percentuali di CPV tendono ad essere molto più basse rispetto agli annunci CPC.

CPM, costo per mille visualizzazioni

Il CPM è una forma di pubblicità basata sul costo per visualizzazione, ma l'inserzionista paga una commissione per ogni 1.000 impressioni o visualizzazioni di annunci, anziché per ogni singola visualizzazione. Un'azienda potrebbe scegliere questa opzione se desidera pubblicizzare un prodotto o servizio su siti Web di grandi dimensioni e popolari che attirano ogni giorno migliaia di visitatori. Ancora una volta, la pubblicità CPM è un'opzione realistica se un inserzionista non richiede necessariamente al visitatore del sito Web di fare clic sull'annuncio per acquistare un prodotto.

considerazioni

Le piccole imprese e le grandi aziende spesso scelgono la pubblicità online perché consente loro di indirizzare gli annunci a un pubblico pertinente; ad esempio, una società di prestito può scegliere di visualizzare annunci solo su blog e siti Web di finanza personale. Prima di fare pubblicità online, decidi cosa vuoi ottenere. Se desideri che i visitatori del sito Web facciano clic su un collegamento per ordinare una brochure, la pubblicità CPC potrebbe essere l'opzione più appropriata. Se il tuo messaggio pubblicitario è progettato per aumentare la consapevolezza generale del tuo marchio o se fa parte di una campagna di informazione dei consumatori, gli annunci CPV o CPM potrebbero essere più efficaci.