Il nastro magnetico e il disco si sono evoluti insieme dagli anni '50, soddisfacendo le diverse esigenze di archiviazione dei dati per gli utenti di computer. Le unità nastro memorizzano e archiviano grandi quantità di dati in modo economico. Le unità disco accedono ai dati con grande velocità.

Accesso casuale

Tutti i dati su un disco sono accessibili in pochi millesimi di secondo. Questo si chiama accesso casuale: non è necessario cercare tutti i file per trovare qualcosa.

Accesso seriale

Un'unità a nastro magnetico deve cercare tutti i file che portano a quello desiderato. Questo è un accesso seriale, che legge un file dopo l'altro.

Velocità

Per l'accesso quotidiano ai file, il disco magnetico è più veloce grazie alla sua funzione di accesso casuale. Per l'archiviazione di file, nastro e disco hanno circa la stessa velocità.

Archiviazione

Il nastro magnetico è meno costoso per archiviare grandi quantità di dati per l'archiviazione. I data center usano anche i dischi per l'archiviazione, sebbene in misura minore.

Taglia

Nel 2009, i più piccoli dischi magnetici hanno le dimensioni di una scatola di fiammiferi. Le unità a nastro più piccole hanno le dimensioni di un piccolo libro.